C5 OPEN Roma sud

 

FINALE CHAMPIONS LEAGUE GOLD

REAL TURANIA C5 - PESCARAMANZIA: 0 - 3 (0-1)

Marcatori: - - -

 

Ammoniti: Eboli

Espulsi: - - -

Tiri Liberi: Real Turania C5 0/0 - 0/0 - - - Pescaramanzia 0/0 - 0/0

Note: serata con cielo sereno; temperatura mite; terreno in buone condizioni; spettatori 50 ca; recupero 1°T (2') - 2°T (1')

 

PESCARAMANZIA 7: - - - 

 

REAL TURANIA C5: 1 Grajkowski, 3 Sergi, 6 Petrucci E., 7 Silvestri (C), 8 Eboli, 9 Del Zoppo, 10 Di Carlo, 11 Cirillo, 26 De Angelis - Allenatore: Mr. Petrucci E.

 

CRONACA:il Real manca il Triplete al termine di una stagione ricca di successi che consegna nella bacheca turanense il Campionato e la Supercoppa.

Confermando tutti i pronostici la Finale di Champions si presentava subito molto difficile per la forza degli avversari, per  condizione fisica infortuni e assenze, e per la promiscuità tra avversari, ambiente e organizzazione.

In una gara equilibrata e nervosa a fare la differenza erano un gran portiere avversario, e i dettagli, decisivi in queste partite.

Nel primo tempo, molto tattico, le difese avevano la meglio in uno 0-0 mantenuto da un miracolo del portiere in 1vs1 sul rasoterra di Sergi, e sbloccato solo a fine recupero, con gli avversari a trovare uno spazio centrale.

Appena 30” dopo l’inizio del secondo tempo arrivava una doppia svolta determinante.

Durante un’azione di gioco un pugno volontario e vigliacco colpiva alla testa Petrucci, costretto ad abbandonare la gara (e poi alla TAC) per il preoccupante gonfiore della tempia, mentre l’arbitro evitava incredibilmente ogni provvedimento disciplinare in un clima sempre più teso.

Le squadre si contendevano le occasioni senza trovare la rete fino al 40’, quando una ripartenza batteva una morbida copertura turanense.

Il Real, stremato, provava il massimo sforzo ma era la sorte a dire no.

Sergi calciava a botta sicura dal limite con la porta sguarnita, ma la palla impattava la parte inferiore della traversa, e due minuti dopo il tiro di @emilianosilvestri7 colpiva un incredibile palo-palo a portiere immobile.

Nel finale, con la partita ormai indirizzata, l’arbitro ricordava i cartellini ed estraeva un secondo giallo per il giocatore avversario.

La stanchezza e altre due paratone del portiere bloccavano però lo 0-2.

Negli ultimi minuti, con il Real in 4 per il rosso a Silvestri, gli avversari colpivano in contropiede con lo 0-3 definitivo.

Una sconfitta dunque ricca di polemiche che non scalfisce comunque la grande stagione dei turanensi, capaci di ritrovare un ottimo gioco, far fronte alle assenze importanti, numerose e prolungate, e integrare i ragazzi all’esordio in maglia Real, per un gruppo che sarà ancora pronto ad affrontare con qualità ed entusiasmo gli impegni e le sfide future.

🔴🔵

Real Turania Calcio