Cronache Partite

Pareggio che lascia l'amaro in bocca in casa Real dopo una grande prestazione corale stoppata solo dalle tante ottime parate del numero 1 avversario.

SERIE D CALCIO A CINQUE

GIRONE B

15^ GIORNATA

REAL TURANIA CALCIO - ATLETICO LE PALME: 4 - 4 (0 - 2)

Marcatori: 12' (ALP), 19' (ALP), 37' Stucchi (RTC), 40' (ALP), 51' Fedele (RTC), 57' Petrucci E. (RTC), 60' Cirillo (RTC), 61' (ALP)

Ammoniti: - - -

Espulsi: - - -

Tiri Liberi: Real Turania Calcio 0/0 - 1/1 - - - Atletico Le Palme Real 0/0 - 0/0

Note: serata con cielo sereno; temperatura fresca; terreno sintetico in ottime condizioni; spettatori 5 circa; recupero 1°T (1') - 2°T (1')

REAL TURANIA CALCIO1 De Angelis, 2 Stucchi, 4 Colone (C), 5 Pelliccia, 6 Petrucci E., 7 Cirillo, 8 Macera, 9 De Giuseppe, 10 Fedele, 11 Verga, SN Agrello - Allenatore: Mr. Petrucci E. 

CRONACA: entusiasmo per la prestazione e la rimonta, ma anche amarezza per il 4-4 subito a tempo scaduto. Il Real poteva accorciare la classifica in zona Europa League, ma il pareggio permette comunque di proseguire la striscia positiva, e soprattutto mostra una squadra in fase di miglioramento e determinata. Con il gruppo dei “caviglia KO” sugli spalti a sostenere i compagni il Real partiva con buon piglio ma dopo almeno tre clamorose occasioni sventate dal portiere su Cirillo, Fedele e Colone, erano gli ospiti a passare con un tiro da fuori su azione d’angolo che sorprendeva difesa e De Angelis. La squadra proseguiva con lucidità nel proprio gioco, ma il numero 1 ospite si opponeva sempre con interventi provvidenziali, e il palo fermava una punizione di Petrucci. Anche dopo l’incredibile 0-2, giunto su una banale palla persa in impostazione, le occasioni turanensi si succedevano numerose. Fedele non agganciava un’ottima imbucata, un tiro di Cirillo da buona posizione finiva alto, e Verga sul secondo palo non riusciva a deviare in rete da pochissimi centimetri un perfetto filtrante di Colone. La prima frazione si chiudeva con gli ospiti sul doppio vantaggio ma il Real rientrava in campo subito concentrato accorciando in avanti la linea e imponendo un buon ritmo. Le Palme provavano a resistere di fisico e ripartire in contropiede, ma i turanensi continuavano a creare occasioni salvate dal portiere e altre due volte dal palo. Al 37’ il Papu Stucchi, bravo a dare la solita energica imprevedibilità alla squadra, accorciava le distanze ribadendo in rete un pallone inizialmente ribattuto dalla base del palo, ma nei minuti successivi la squadra trovava qualche difficoltà negli spazi e gli ospiti costruivano tre rapide occasioni per siglare la rete del 3-1, che, dopo un gol mangiato a un passo dalla linea e un diagonale fuori di un soffio, arrivava con una ribattuta ravvicinata. Sotto di due reti il Real mostrava un ottimo mix di componenti: tenuta atletica, miglioramenti del gioco, intensità agonistica e determinazione. Fedele riapriva il match con un bel gol in scavetto da posizione ravvicinata su bello scarico di De Giuseppe e assist di Petrucci E. Con il passare dei minuti il Real doveva concedere spazi ma la concentrazione su ogni pallone permetteva di chiudere tutte le ripartente e riproporre immediatamente pericolose azioni offensive. Colone saliva in cattedra con giocate di posizione e classe che aprivano spazi d’oro per i compagni e proprio da un suo dribbling scaturiva il sesto fallo che permetteva a Petrucci E. di realizzare il 3-3 a su tiro libero a pochi minuti dal termine. Sulle ali dell’entusiasmo e comunque di una partita condotta in lungo e in largo fin dall’inizio il Real trovava addirittura la rete del meritato vantaggio. Colone gestiva un difficile pallone in area e sul raddoppio avversario scaricava per l’accorrente Cirillo che rasoterra piazzava il 4-3 allo scadere. Forse convinto di aver fatto suo il match, forse esausto per lo sforzo della rimonta, il team turanense si faceva però beffare nei pochissimi secondi restanti e dopo un paio di scalate sconclusionate veniva trafitto da un diagonale che passava tra le gambe di Petrucci E. e batteva imparabilmente De Angelis per un 4-4 dapprima insperato e poi decisamente amaro, ma allo stesso tempo di grande valore agonistico e motivazionale per la restante parte di stagione.

 

Il Giornalino - Real Turania Calcio