PAGELLE 23.24

CIRILLO NICOLA 8,5: tornato in gruppo a gennaio, riprende immediatamente ad essere indispensabile e deliziare il pubblico con raddoppi scardinati, gol e giocate spettacolari, efficaci e imprendibili per ogni difesa, con il solo rammarico delle finali giocate infortunato per la distorsione alla caviglia 

CHARLES PHILIPPE 5: sprazzi di rapidità, dribbling e tiro, ma spesso indisciplinato tatticamente e in troppe occasioni assente senza alcuna comunicazione 

DE ANGELIS GIAMPIERO SV: a lungo infortunato, aspettando il rientro, funge da capo-delegazione in stile Buffon dispensa consigli e trucchi del mestiere a Grajkowski, sostiene il gruppo con esperienza e all’occasione aggiorna sui risultati di Champions League 

DEL ZOPPO ALESSANDRO 7: crack del mercato Real con un mix fulminante di dribbling, qualità, giocate di gran pregio e gol da bomber per un enorme contributo e una strabiliante media realizzativa. Migliorando  alcuni dettagli difensivi e con maggiore cinismo sotto porta sarà inarrestabile

DI CARLO SIMONE 7: stagione da leader in un crescendo assoluto di continuità, concentrazione, equilibrio tattico e presenza, scandita a suon di gol importanti e prestazioni decisive con una solida fase difensiva e grandi chiusure, incursioni precise al tiro e passaggi smarcanti

EBOLI ROBERTO 6,5: out gran parte della stagione per gli infortuni al polpaccio prima e alla caviglia poi, ma nell’eliminazione diretta, anche da over 55, è il solito, immenso, decisivo spettacolo calcistico con suolate ubriacanti e tecnica unica da tramandare ai posteri 

GRAJKOWSKI MARCO 7: Polonia-Ostia-Turania. L’eroe dei Tre Mondi, commette qualche leggerezza, ma è un  baluardo solido e affidabile in ogni frangente con parate importanti, ottime uscite basse 4 assist, e soprattutto entra subito nel cuore dei tifosi e nello spirito del gruppo

IANNUCCI MARCO 6,5: qualche aspetto tattico ancora da interpretare in modalità agonistica, ma mostra buoni recuperi difensivi e statistiche notevoli grazie al tempismo nelle incursioni offensive e al discreto numero di gol che evidenziano un calcio dal SOUND dirompente

MACERA MARCO 7: pilastro del gruppo e ormai turanense onorario, purtroppo paga ancora l’ansia del match ma con impegno e precisione offre un buon contributo in fase offensiva e si candida per il best-gol con tiro all’incrocio e per il best-assist con passaggio in scavetto 

PETRUCCI EMILIANO 7,5: un’altra, l’ennesima, grande stagione, con la la preparazione atletica sempre condizionata  dalle ginocchia usurate, ma una buona tenuta difensiva, la millimetrica impostazione e il solito sinistro a smistare assist e siglare, di precisione e potenza, gol belli ed importanti 

SCIAMOTTI MANUEL 7: rientra da un lungo infortunio, non è un giocatore di C5 e il mal di schiena lo condiziona fortemente, ma fa ugualmente la differenza con intelligenza tattica, esperienza, grande classe e un sinistro fulminante che sforna gol dirompenti e assist perfetti 

SERGI ANDREA 8: out sei mesi a causa di una brutta distorsione alla caviglia, il VANDEPUTTE del Real rientra in tempo per guidare la squadra nei play-off con le sue suolate imprendibili, assist preziosi, equilibrio tattico, e una media gol spaziale che ne ribadiscono valore tecnico e qualità top

SILLETTI FRANCESCO 7,5: anche pendolare da Bari, copre tutto il campo, sradica palloni, accelera con forza, difende con energia, segna molto, e si conferma FONDAMENTALE per un Real che lo ha perso nelle partite decisive nel finale di campionato e nei play-off dovendo rinunciare alla sua qualità

SILVESTRI EMILIANO 8,5: il magico pallonetto-gol con tacco-volante è solo la perla di un’altra stagione TOP (GUN) guidando la squadra con qualità e intelligenza calcistiche universali, in ogni ruolo e zona del campo, con gol d’autore, dribbling rapidi, assist precisi, sponde, recuperi e sacrificio

SVEZIA SIMONE 6: grande impatto tecnico-tattico con qualità, quantità, solidità difensiva, esperienza e rapidità di inserimento, ma un infortunio muscolare lo ha messo quasi subito KO per tutta la stagione togliendo al Real un elemento cruciale per equilibrio tattico e lettura del gioco

MR. PETRUCCI EMILIANO 7,5: Campionato dominato, Supercoppa stravinta, e finale di Champions, con qualità di gioco trame fluide, solidità difensiva e la capacità di trovare soluzioni per sopperire alle tante assenze forzate con rotazioni e duttilità, valorizzando qualità, esperienza e individualità

REAL TURANIA CALCIO